Clicca Mi piace per avere news, sconti e promozioni 
Vita da Single

Come non farsi rovinare la giornata da un brutto momento

Redazione di RadioSIV
inserita 4 mesi fa
71
0:00
171515

Le ore trascorrono bene eppure, a un certo punto, qualcosa va storto? Ecco come evitare che cose piccole occupino troppo spazio nella nostra mente

La giornata sta scorrendo bene, senza intoppi ma neanche senza picchi clamorosi. Eppure, a un certo punto, qualcosa va storto. Può essere davvero qualsiasi cosa e ciascuno ha la sua sensibilità: una multa, uno screzio, una notizia, un ritardo, un piccolo problema. Qualcosa evidentemente di limitato e relativo ma che, nonostante tutto, riesce a impossessarsi di noi. E della nostra attenzione. Rovinandoci la giornata senza speranza di recuperarla in alcun modo: chiusa, finita, distrutta da quel fatto. Che poi, spesso, può non essere un fatto ma qualcosa di diverso, magari un nostro fraintendimento. O una palese esagerazione.

Così si comincia a ruminare – mai verbo fu più adatto alla situazione – in particolare su situazioni rispetto alle quali non abbiamo il minimo controllo. Ma anche sulle altre. Per esempio su quelle che ci fanno stare scomodi o che colpiscono i nostri sentimenti, graffiandoli. Anche se, in senso assoluto, possono non essere tragedie, il disagio rimane. E monta durante il giorno. Cose piccole che spesso occupano troppo spazio nella nostra mente, sequestrandola per ora, fino a sfiorare la paranoia.

 

Perché succede? Il punto, spiega l’Huffington Post Usa, è che tendiamo ad associare esperienze negative con situazioni nelle quali perdiamo qualcosa, siamo respinti o minacciati. O, più in generale, mostriamo le nostre vulnerabilità. Come se sviluppando questa negatività generale tentassimo di difenderci, proprio sotto il profilo evoluzionistico. Il fatto è che dovremmo imparare a piazzare la considerazione positiva al primo posto e quella peggiore al secondo, spazzando via anche il cosiddetto pregiudizio della negatività (molto forte in particolare sul luogo di lavoro) secondo cui gli avvenimenti di quel genere ci influenzerebbero più dei casi positivi.

Eppure ci sono dei modi per salvare la giornata e uscire da quella sorta di loop. Dovremmo ad esempio cercare di leggere a fondo le nostre emozioni, ricordarci che potrebbe trattarsi di un problema di interpretazione, dunque concentrarci sui fatti e impegnarci in una pratica positiva come mettere nero su bianco, pochi minuti al giorno, quello che ci è accaduto. Anche staccare per un attimo, magari con una corsa o una chiacchierata con un amico, può essere molto utile a recuperare una giornata considerata persa.

1

Come non farsi rovinare la giornata da un brutto momento

Osservate e analizzate le emozioni - Dopo un evento negativo saremo spinti a percepire qualsiasi altra cosa come tale. Dunque è fondamentale sviluppare una tecnica di risposta che blocchi questi sentimenti. Il primo passo è mettere sul tavolo le proprie sensazioni con un approccio d'osservazione, razionale. Per esempio cercando di capire per quale ragione ci si senta arrabbiati o magari frustrati.

2

Fatevi venire un dubbio

Ricordate, cioè, che potrebbe essere in gran parte vostra responsabilità interpretare in modo sbagliato le situazioni o i fatti. Abbiamo infatti una tendenza naturale a distorcere le situazioni neutrali in casi negativi. Secondo alcuni esperti si tratta proprio di una distorsione cognitiva che influisce anche in atteggiamenti che dovremmo evitare come generalizzare, pensare solo in un modo o nell'altro, esagerare o minimizzare.

3

Concentratevi sui fatti

Per evitare il rischio distorsivo occorre concentrarsi sui fatti. Prendete un pezzo di carta ed elencateli concretamente sulla parte sinistra. A destra elencate le vostre preoccupazioni, deduzioni e paure. Poi tornate agli accadimenti. Una banale pratica che può aiutare a inquadrare meglio le situazioni, ripulendole di pesi ed eccessive implicazioni emotive.

4

Come non farsi rovinare la giornata da un brutto momento

Ancora: per migliorare il controllo sulle proprie risposte emotive occorre "coltivare" la positività. Come fare? Prendetevi qualche minuto ogni sera per tirare giù tre cose che sono andate bene durante il giorno, non importa quanto piccole esse siano. Se poi volete, potreste mettere nero su bianco  la ragione per cui vi hanno reso felici. A pensarle ogni giorno ci si abitua, per fortuna.

5

Come non farsi rovinare la giornata da un brutto momento

Cambiare marcia, staccare, scansare le sensazioni negative. Come? Immergetevi in un lavoro oppure scegliere qualcosa di creativo: una corsa, una chiacchierata con un amico, un aiuto a un collega o a una persona a cui volete bene. Concentrarsi su un'attività positiva sposterà l'attenzione e le energie dal sentimento negativo innescato dalla causa del pessimo umore.

6

Guardatevi dentro

A ciascuno capitano fasi negative, a volte. Ma è ovviamente importante esaminarsi e analizzarsi per assicurarsi che non si tratti di qualcosa di più grande o di più grave di una sciocchezza quotidiana. Se la frequenza o l'intensità sono elevate, insomma, se ci dà problemi o rovina i nostri rapporti sociali, affettivi e lavorativi bisogna trattare quelle sensazioni con un professionista del settore e cercare sostegno.

 

Si ringrazia SIMONE COSIMI e Vanity Fair per l’articolo

 

 Per leggere l’articolo: https://www.vanityfair.it/benessere/salute-e-prevenzione/2018/05/18/come-non-farsi-rovinare-la-giornata-da-un-brutto-momento

 

Scopri le offerte di Siv Vacanze perché per noi viaggiare è questione di emozioni.

Come non farsi rovinare la giornata da un brutto momento

Copyright 2017 by RadioSIV di Singola Gratis Viaggi di Run@Way SRL - Tutti i diritti riservati - Vietata la copia e la riproduzione anche parziale